Sardegna Ricerche

Notizie

Riforma del diritto europeo dei marchi

Marchio, Licensing

La riforma del diritto europeo dei marchi ha finalmente preso forma. Il 23 dicembre 2015 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell'UE la Direttiva (UE) 2015/2436 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'Unione Europea che segna importanti cambiamenti nella regolamentazione del diritto europeo dei marchi.

Il 23 dicembre 2015 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell'UE la Direttiva (UE) 2015/2436 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'Unione Europea sul ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri in materia di marchi d'impresa e il giorno seguente, il 24 dicembre, è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2015/2424 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'Unione Europea recante modifica del regolamento (CE) n. 207/2009 del Consiglio sul marchio comunitario.
In entrambi i casi, si tratta di importanti cambiamenti nella regolamentazione del diritto europeo dei marchi.
Il regolamento modificativo entrerà in vigore il giorno 23 marzo 2016. 
A partire da tale giorno, l'Ufficio attualmente denominato UAMI sarà denominato Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) e il marchio comunitario sarà denominato marchio dell'Unione europea.
Inoltre, sono previsti cambiamenti importanti per quanto concerne le tasse di rinnovazione, la struttura delle tasse da sostenere, i requisiti per la registrazione, la governance dell’EUIPO, i rapporti tra EUIPO e Uffici Nazionali e altre novità.
La Direttiva, invece, dovrà essere obbligatoriamente implementata dagli Stati Nazionali per la maggior parte delle disposizioni entro il 14 gennaio 2019 ed entro il 14 gennaio 2023 per quanto attiene all’obbligo di prevedere azioni di cancellazione e di decadenza presso gli Uffici Nazionali anziché, come avviene in Italia, esclusivamente presso l’Autorità Giudiziaria Ordinaria.

Documenti Correlati

DIRETTIVA (UE) 2015/2436

REGOLAMENTO (UE) 2015/2424