Parla con Cartesio il nostro supporto

Impatto positivo di marchi e brevetti sulla crescita economica europea

Pubblicato un nuovo studio congiunto di EPO e EUIPO sui benefici apportati dai diritti di proprietà intellettuale all'economia europea.

Dal nuovo studio, realizzato in collaborazione tra Ufficio Europeo dei brevetti (EPO) e Ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), emerge come, nell’UE, più del 42% dell’attività economica totale e circa il 38% dell’occupazione è prodotto da industrie ad alta intensità di diritti di proprietà intellettuale (DPI) che investono sull’innovazione.

La relazione rileva inoltre che in queste tipologie di aziende – delle quali il 36% ad alta densità di proprietà di marchi, il 13% che sfruttano disegni e modelli, il 15% basate sui brevetti e il 7% che puntano sul diritto d’autore -  i salari medi sono del 46% più elevati rispetto a quelli di altri settori.

 

Link utili

 

Industrie ad alta intensità di DPI e risultati economici nell’UE

 
Un progetto di Sardegna Ricerche
2017 SardegnaRicerche