Parla con Cartesio il nostro supporto

Direttiva Barnier: tutela democratica del diritto d’autore

L’Italia ha finalmente recepito la direttiva europea 2014/26/UE, conosciuta come direttiva Barnier. Questo provvedimento prevede che gli autori possano affidare la gestione dei propri diritti di proprietà intellettuale alla società che preferiscono all'interno dell'Unione Europea.

Venerdi 3 marzo il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legislativo di attuazione della direttiva Barnier, il provvedimento che si occupa della “gestione collettiva dei diritti d'autore e dei diritti connessi, nonché della concessione di licenze multiterritoriali per i diritti su opere musicali per l'uso online nel mercato interno”.

La direttiva prevede la libertà degli autori di scegliere a chi affidare la gestione dei propri diritti, se a una società di gestione collettiva (come la Siae) o a una entità di gestione indipendente (come ad es. GetSound o Soundreef). 

Il decreto riconosce l’esistenza degli enti di gestione indipendente ma non cancella il monopolio della Siae per il mercato italiano (d.legisl. 35/2017, art. 4, comma 2). Inoltre non precisa che tipo di servizi le entità di gestione indipendente siano legittimate a offrire sul territorio italiano, è chiaro solo che possono operare come se fossero società estere.

 

Link utili
 
Un progetto di Sardegna Ricerche
2017 SardegnaRicerche