Parla con Cartesio il nostro supporto

L'EPO ha pubblicato l'Annual Report 2016

Trend positivo per l’EPO: i brevetti concessi sono il 40% in più rispetto al 2015.

La relazione evidenzia il dato record rappresentato da circa 95.900 brevetti concessi dall’Ufficio Europeo nel 2016, con un incremento del 40% rispetto al 2015. 

La maggior parte dei brevetti sono stati concessi a società europee (51%), seguiti da Stati Uniti (23%) e Giappone (16%). È in crescita anche il numero dei brevetti concessi a società cinesi.

L’Italia con 3.207 brevetti concessi è al settimo posto tra i dieci paesi che brevettano di più, con un incremento del 29,5% rispetto al 2015.

Per quanto riguarda le domande di deposito l’EPO ha registrato un aumento del 6,2% rispetto al 2015, confermando l'andamento positivo generale del report.

Una quota significativa di aziende che hanno presentato domanda di brevetto è rappresentata da PMI, inventori individuali, Università e Istituti di ricerca pubblici (34%). I due terzi di queste domande provengono dai 38 paesi membro dell'EPO.

Tra i settori oggetto di brevettazione, la tecnologia medica ha visto il maggior numero di domande di brevetto europeo, nonostante un lieve calo del -2,1%.
La crescita più significativa proviene dal settore dei macchinari elettrici e delle energie rinnovabili (+51%), seguita dai trasporti e tecnologia informatica. 
Philips ancora una volta è a capo della lista dei principali “applicant”, seguita da Huawei e Samsung.
 

 

Link Utili

 
Un progetto di Sardegna Ricerche
2017 SardegnaRicerche