Sardegna Ricerche

pubblicazioni

I nostri libri, guide e report per tenerti aggiornato
Volume 1

Potere ai Designer

Emanuele Montelione
Pagine: 34
Anno: aprile 2017
IBSN: 1024819024

Questa breve guida si rivolge non tanto al designer che ha acquisito una grande reputazione e che è capace di distinguere con il proprio nome o marchio qualsiasi prodotto, quanto al designer “tra i tanti”: a colui che lavora più spesso in autonomia che come dipendente; a colui che crea per conto terzi o per conto proprio e infine a chi studia per diventare designer. L’obiettivo della guida è quello di trasformare il disagio per la debolezza contrattuale del designer “tra i tanti” in qualcosa di positivo. Il designer è uno dei soggetti a cui l’ordinamento conferisce diversi strumenti di tutela per le proprie creazioni, eppure, i designer “tra i tanti” quasi mai ne fanno uso. Il designer “tra i tanti” potrebbe usare la propria creatività come arma di forza nei confronti dei propri committenti ma, nel più frequente dei casi, gli accordi che sottoscrive lo vedono quasi sempre in posizione di forte debolezza contrattuale rispetto al committente. Il designer, in quanto soggetto che “non produce ma crea”, dovrebbe essere estraneo alla fortuna commerciale di un prodotto e, invece, lo troviamo sovente fra coloro che più sostengono – in termini di mancato guadagno – l’eventuale insuccesso commerciale del prodotto anche se questo sia stato causato da errori, da mancanza di adeguata promozione commerciale o da altre cause estranee alla progettazione. Il presente testo, volto ad analizzare lo squilibrio tra diritti azionabili ed effettivo esercizio di tali diritti, è articolato in due parti: nella prima parte verranno esaminati a grandi linee i diritti del designer sulle proprie creazioni; nella seconda, verranno forniti alcuni esempi di quesiti comuni in tema di design con le possibili risposte.